Menu
Cosa sono le pagine AMP?

Cosa sono le pagine AMP?

La settimana scorsa, 23 febbraio 2016, Google ha ufficializzato il lancio del progetto AMP.

A ottobre 2015 era già stata annunciato il progetto AMP, di cui Google è partner assieme ad altri contributori, ma è proprio nella scorsa settimana che il capo di Google Sundar Pichai nel corso di una conferenza tenutasi a Parigi ha annunciato l'avvio del progetto a cui partecipano anche editori europei.

Vediamo un po' queste pagine AMP

L'acronimo sta per Accelerated Mobile Pages, che tradotto in italiano significa Pagine Accelerate per Mobile, questo tipo di tecnologia consente un caricamento veloce della pagina da dispositivi portatili.

A partire dall'annuncio del 23 febbraio le pagine implementate con la tecnologia AMP, cominceranno infatti ad essere visualizzate nelle ricerche effettuate su Google da dispositivo mobile sotto forma di una galleria fotografica in una sorta di carrellata di notizie ed identificabili da un'iconcina con un flash in mezzo e a fianco la scritta AMP simile a questa: icona amp

Le pagine veloci di Google AMP, sono una copia di pagine esistenti rese molte più leggere per essere mostrate sugli smartphone quattro volte più velocemente rispetto alle pagine tradizionali, e la particolarità è che la pagina viene aperta all'interno Google per utilizzare la sua cache e ottenere una rapida visualizzazione, che è l'obiettivo principale del progetto.

Chi può trarre vantaggio da queste pagine AMP?

Il progetto AMP prevede la fruibilità di certi contenuti in tempi super rapidi e sostanzialmente per quei siti che producono molti contenuti e spesso, come le testate giornalistiche o i Blog di grandi dimensioni.

Al progetto, infatti, stanno partecipando partner tecnologici come Twitter e diversi Editori a livello mondiale, tra cui la nostrana La Stampa, per un elenco completo rimando al sito del progetto AMP: https://www.ampproject.org/ dove potete trovare un'ampia visione dello stesso e i contributi degli Editori compresi quelli appena citati.

Per gli utilizzatori di CMS come Joomla! o WordPress sono già disponibili alcuni plugin che svolgono questa operazione di "snellimento". Per Joomla! è disponibile un'estensione gratuita (versione Community Edition), scaricabile da sito Weeblr che è quella utilizzata da questo sito.

Un'anteprima di questa pagina in versione AMP è visualizzabile visitando questo link: Anteprima Pagina AMP anche se i migliori risultati sulla velocità si potranno riscontrare nei risultati della ricerca su Google in quanto, come detto poc'anzi, ne viene sfruttata la sua cache.

Mentre per WordPress un plugin sviluppato da Automaticc è disponibile nell'area di download di WordPress

Se ti è piaciuto aiutami a condividere l'articolo

Ultima modifica il Giovedì, 07 Aprile 2016 21:30
Vota questo articolo
(0 Voti)

Commenti (4)

  1. Andrea

Gran bell'articolo! Grazie per queste info!

  Allegati
 

Grazie a te Andrea per aver lasciato il tuo commento.

  Allegati
 
  1. Elena

Grazie. L'argomento per me ostico con la tua spiegazione adesso mi è chiaro!

  Allegati
 

Grazie Elena. Complimenti a te.

  Allegati
 
There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
0 Characters
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Torna in alto