Menu
Come monitorare il proprio sito web [per principianti]

Come monitorare il proprio sito web [per principianti]

Poco più di una settimana fa una mia amica, alle prese con il proprio blog completamente rifatto e con diversi link esistenti che portavano a pagine 404, si è trovata nella situazione di non sapere quali fossero le pagine con i link "obsoleti" e che eventualmente potevano essere reindirizzate alle nuove pagine presenti sul nuovissimo blog.

Senza ovviamente avere la pretesa di strumenti altamente professionali (indicati soprattutto a chi svolge la propria attività come SEO), ho consigliato di usare uno strumento gratuito che le permettesse di avere una panoramica del suo blog e che mettesse in evidenza alcuni aspetti SEO, tra cui le pagine 404, i titoli delle pagine, gli url canonici e altri elementi utili.

Lo strumento di cui sto per parlare è una sorta di spider e si chiama Screaming Frog , lo puoi scaricare cliccando sul logo logo screaminfrog ed è disponibile per diversi sistemi operativi (Windows, Mac, Linux). 

Ritengo scontato che ognuno sappia come installare un software per il proprio sistema operativo pertanto tralascio la spiegazione per passare subito ad una panoramica del prodotto.

Una volta lanciato il programma è sufficiente inserire l'URL nell'apposito campo dello spider e premere il pulsante Start per avviare l'analisi del sito. Consiglio di testare il nome del sito, per verificare che non ci siano due versioni, con www e senza www.

Scansione SitoNell'esempio ho analizzato il mio sito. Appena terminata la scansione del sito, possiamo ordinare ciascuna colonna, cliccando sull'intestazione di colonna che riteniamo utile.

Ad esempio per individuare pagine 404 clicchiamo sulla colonna Status Code.

Potete subito notare la presenza di una pagina non trovato (404) e nella colonna a destra lo stato NOT FOUND.

Questa indicazione ci è utile per intervenire sul nostro sito e correggere l'errore. Bene, siamo andati sul sito e abbiamo corretto l'errore, ora verifichiamo se l'errore si ripresenta.

Correzione

Per procedere occorre rifare lo spider, ma questa volta solo per la voce o le voci che abbiamo corretto.

Clicchiamo quindi con il tasto destro sulla voce interessata e scegliamo Re-Spider.

 

R301 smallSe abbiamo fatto bene, la voce (in questo caso una pagina 404), non sarà più presente come 404 ma come una voce di Redirect 301, e nel riquadro sottostante, possiamo consultarne i dettagli, dove viene evidenziato il vecchio URL, il nuovo stato 301 e il nuovo URL. 

Il software consente di analizzare diversi elementi utili per una buona SEO, di seguito mostrerò solo alcune delle caratteristiche lasciando al visitatore di sperimentare le diverse funzionalità offerte.

Una cosa fondamentale per una Best Practice SEO è quella di individuare se esistono pagine che abbiano lo stesso titolo (title).

Pagine con titoli duplicati

Per individuarle ci spostiamo nel Tab: Page Titles e sulla parte destra dell'interfaccia selezioniamo dagli strumenti disponibili (Overview) la voce Duplicate elencata nel gruppo Page Titles, in modo da filtrare solo le voci duplicate.

Ora che sappiamo quali sono le pagine con i titoli duplicati possiamo intervenire sul nostro sito per correggere se necessario le voci duplicate.

Nel mio caso ho deciso di intervenire solo sulla pagina della Privacy Policy, creando un Redirect 301 della pagina: privacy-cookies-policy.html, se volete potete verificare direttamente scansionando voi il mio sito vedrete che la pagina sulla policy non è più duplicata.

Un ultima cosa che volevo descrivervi è una funzionalità che permette di avere un'anteprima dell'aspetto che assumono le vostre pagine nella pagina dei risultati dei motori di ricerca o SERP.

Serp

Per fare questo ci possiamo posizionare nel Tab iniziale (Internal) e selezioniamo un URL dall'elenco e dai Tab presenti in basso a sinistra scegliamo SERP Snippet.

Appena selezionato il Tab vedremo subito un anteprima di quello che verrà visualizzato nella SERP e sulla destra altre informazioni relative alla lunghezza del titolo (Title) e della descrizione (Description).

Da questa visualizzazione notiamo subito che il titolo della pagina è troppo lungo ed è stato troncato elimando 47 caratteri ed inoltre nello Snippet la descrizione non viene visualizzata completamente.

Serp2

Con queste indicazioni possiamo intervenire sul nostro sito per modificare il titolo e la descrizione in modo da rispettare tali lunghezze.

Una volta effettuate le modifiche il risultato sarà simile a quello dell'immagine qui a lato.

Invito ora il visitatore a provare e sperimentare sul proprio sito le varie funzionalità tra cui l'individuazione degli header (ovvero le intestazioni all'interno della pagina: H1 e H2 principalmente) che possano essere duplicati o l'impostazione degli URL canonici, per quest'ultimo rimando per un approfondimento a questo articolo sugli URL canonical.

H1canonical

 

 

Se mi hai seguito sino a qui e ti fa piacere puoi lasciare un tuo commento o una domanda su questo tool, sarò lieto di risponderti.

Se ti è piaciuto aiutami a condividere l'articolo

Ultima modifica il %PM, %20 %562 %2015 %13:%Nov
Vota questo articolo
(1 Voto)

Commenti (2)

Grazie Gioacchino per l'articolo e per l'aiuto datomi per i miei tanti 404! :-D Sono contenta di aver dato l'ispirazione per questo articolo, questa risorsa è così utile che l'ho messa anch'io sul mio blog. Speriamo che aiuti tante persone a...

Grazie Gioacchino per l'articolo e per l'aiuto datomi per i miei tanti 404! :-D Sono contenta di aver dato l'ispirazione per questo articolo, questa risorsa è così utile che l'ho messa anch'io sul mio blog. Speriamo che aiuti tante persone a migliorare i propri siti, a voste bastano davvero piccoli particolari per migliorare!
Ciao e buon lavoro a tutti :-)
Chiara

Leggi Tutto
  Allegati
 

Grazie Chiara.
Spero che ti sia stato utile questo articolo.

  Allegati
 
There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
0 Characters
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Torna in alto